La realtà virtuale nell’istruzione: una risorsa inestimabile 

Alunni che visitano ambienti virtuali

I vantaggi della realtà virtuale nell’istruzione sono apprezzati da molti educatori, ma alcuni sono ancora riluttanti a usarla nelle loro classi. Vediamo quali sono i numerosi aspetti positivi di questo approccio.

Come possono gli insegnanti massimizzare i benefici?

La realtà aumentata viene utilizzata su un dispositivo intelligente per proiettare uno strato di testo educativo e di contenuti adatti alla lezione sopra l’ambiente reale dell’utente, offrendo agli studenti esperienze di apprendimento interattive e significative. Questa risorsa è fondamentale  per incorporare l’educazione immersiva nelle classi. Ma come possono gli insegnanti impostare le loro classi per massimizzare i benefici della VR nell’istruzione? Ecco alcuni suggerimenti.

Garantire un ampio spazio fisico

Per sfruttare i vantaggi della realtà virtuale nella didattica, è importante che gli studenti utilizzino le apparecchiature VR in modo sicuro. Gli educatori devono assicurarsi che gli ambienti fisici delle loro classi siano spaziosi e sicuri per gli esploratori VR. Gli studenti devono stare ad almeno un braccio di distanza l’uno dall’altro e dagli oggetti presenti in classe. Se possibile, utilizzare contenuti VR accessibili agli studenti seduti ai loro banchi.

Sapere quando usare la VR in classe

La realtà virtuale può dare vita alle materie accademiche, offrendo agli studenti nuovi spunti di riflessione e nuove prospettive, ma non può sostituire l’interazione umana. L’apprendimento è fondamentalmente un’esperienza sociale, quindi la VR è meglio utilizzata come strumento di apprendimento supplementare. Gli ambienti virtuali sono indicati per argomenti “visivi e tattili”, ad esempio per consentire agli studenti di apprendere “in prima persona” un evento storico o un monumento famoso.

Insegnare l’empatia e la competenza culturale

Il segreto della realtà virtuale nell’istruzione è che porta in classe luoghi diversi del mondo. Queste nuove prospettive possono favorire l’empatia e la competenza culturale perché portano gli studenti al di fuori della loro normale esperienza quotidiana. L’uso di VR e AR aiuta gli studenti a comprendere le situazioni uniche delle persone in tutto il mondo. L’uso della tecnologia per costruire ambienti culturalmente sensibili aiuta gli studenti a rispettare le culture diverse dalla propria.

Liberamente tratto e tradotto da https://soeonline.american.edu/

La realtà virtuale nell’istruzione: una risorsa inestimabile 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su